Siti
Navigare Facile

Il Pane Tradizionale, origini e produzione

Pane DOP e IGP

La cucina è un ottimo mezzo per scoprire i tesori del nostro paese ed il pane è uno degli alimenti che meglio consentono d'apprezzare la varietà cultura e gastronomica dell'Italia.

Ogni città ha almeno un proprio pane tipico ed alcuni prodotti di panetteria sono così straordinariamente unici dall'aver meritato marchi che ne tutelino l'origine e la produzione, in modo da evitare contraffazioni, certamente non all'altezza del pane tradizionale.

Il gustoso elenco dei pani tradizionali contempla il pane di Altamura, il capolavoro DOP che nasce dalla terra delle Murge, nella zona della Puglia resa universalmente celebre proprio dalla sua semola rimacinata di grano duro.

Altro pane DOP è la pagnotta del dittaino, antico frutto della lavorazione della semola rimacinata di grano duro coltivato esclusivamente in alcune zone della Sicilia e capace di conservare immutato il proprio sapore per ben cinque giorni.

Certamente tipica è la forma della coppia ferrarese, con il suo nastro centrale dal quale partono quattro ali formate da croccanti crostini nel rispetto di una tradizione che si ripete almeno dal Cinquecento.

Molto antico è pure il pane di Matera, frutto della semola di grano duro raccolto in questa fertile provincia della Basilicata, che con i suo sapore e la sua forma tradizionale ricorda a tutti la Murgia.

Infine citiamo il pane casareccio di Genzano, altro prodotto IGP come il pane di Ferrara e Matera, che sotto forma di pagnotte e i filoni è partito dalla provincia di Roma per conquistare le tavole del mondo.